fbpx
benefici avena pelle e capelli

I benefici dell’avena per pelle e capelli

L’avena è un vero cereale cosmetico, che regala i suoi benefici soprattutto a pelle e capelli. Ipoallergenica, lenitiva, antiossidante, l’avena protegge e rafforza la pelle, donandole un aspetto forte, fresco e giovane. Inoltre, rafforza e idrata anche i capelli. Tutto merito degli elementi naturali che contiene. Scopriamoli insieme.  

Le proprietà benefiche dell’avena sul corpo umano sono ormai ampiamente note. Non a caso, questo amato cereale è entrato a far parte stabilmente della dieta di moltissime persone, soprattutto nella forma dei fiocchi di avena, consumati a colazione. Pochi sanno, invece, che, al di là dell’alimentazione, i nutrienti contenuti nell’avena possono essere utilizzati in modo efficace anche per realizzare prodotti cosmetici. Ad esempio, in molte creme (come Hydrating Crème di Zein Obagi) è presente una specifica farina di avena che ha effetti lenitivi e anti-age. L’avena, quindi, è un vero e proprio tesoro che la natura ci ha messo a disposizione sia per il nostro benessere che per la nostra bellezza. Vediamo meglio di cosa stiamo parlando.

(l'articolo prosegue dopo l'immagine)

benefici avena pelle e capelliAlla scoperta dell’avena, il cereale salutare e cosmetico

L’idea dell’avena come cereale cosmetico non è un’invenzione moderna. Infatti, si pensa che i primi a conoscerne le potenzialità e ad utilizzarle nel mondo della cosmetica siano stati gli Egizi, seguiti dai Romani. Ma perché tanto successo? Le ragioni sono da ricercare nella sua composizione nutrizionale. Questo diffuso cereale garantisce un altissimo contenuto proteico e un basso apporto di zuccheri. Ecco perché risulta un cibo adatto ad ogni regime dietetico, anche ad alimentazioni specifiche per patologie come il diabete o la celiachia (data la sua alta tollerabilità, sebbene contenga glutine). Inoltre, le fibre solubili dell’avena svolgono una funzione regolarizzante dell’intestino, eliminando così le scorie che ci intossicano.

Ancora non basta pe fare dell’avena il tuo alleato di benessere? Allora ecco altre buone ragioni:

  • il potassio, che supporta la funzione muscolare (anche del cuore) e contrasta l’effetto negativo prodotto dagli eccessi di sodio;
  • i grassi insaturi(acido linoleico in primis), che tengono a bada i livelli del colesterolo;
  • la quasi totalità delle vitamine del gruppo B, che vanno ad arricchire il suo già grande potere benefico sull’intero organismo;
  • l’alta concentrazione di vitamina E, i polifenoli avenantramidi e i betaglucani, che la trasformano in un potente antiossidante con capacità lenitive.

Leggi anche l’approfondimento sull’acne rosacea

I benefici dell’avena sulla pelle

Vitamina E, polifenoli e betaglucani. Eccoli qui i tre responsabili dei benefici dell’avena per la pelle. Come già accennato, si tratta di tre elementi che garantiscono un’azione antiossidante e lenitiva. È così che l’avena è in grado di nutrire e rafforzare la pelle, del viso e del corpo. Il risultato è una cute dall’aspetto più giovane, fresca e in salute.

Ricapitolando, quindi, l’avena è:

  • Ipoallergenica: perciò utilizzabile anche su pelli sensibili e facilmente irritabile, oppure sui bambini.
  • Detergente: grazie all’azione delle cosiddette “saponine”, deterge in profondità ma delicatamente; un bagno settimanale all’avena è garanzia di cute liscia e setosa.
  • Lenitiva: i betaglucani rafforzano la pelle creando una barriera contro gli attacchi degli agenti esterni e placando le irritazioni.
  • Antietà: i polifenoli avenantramidi hanno un potere antiossidante 30-40 volte superiore agli altri antiossidanti fenolici.

La Hydrating Crème di Zein Obagi

Il dottor Zein Obagi e la sua equipe medica non potevano lasciarsi scappare un ingrediente così versatile e ricco come l’avena da inserire nella formulazione di alcuni prodotti della linea ZO Skin Health. Nella sua forma “colloidale” (un tipo di farina che si ricava macinando molto finemente l’avena) è il principale componente di Hydrating Crème, l’emulsione idratante universale leggera e senza retinolo e che aiuta il processo di guarigione nel post procedura, quando la pelle è compromessa, disidratata, irritata e pruriginosa. Inoltre, stimola la produzione di acido ialuronico e la proliferazione cellulare per velocizzare il risanamento. Ideale per eczema e dermatite atopica. Renewal Crème contiene estratto di semi di avena sativa ed è il prodotto ideale per riportare l’idratazione al suo stato naturale, riducendo rughe e linee sottili, tonificando, rassodando e levigando la pelle.

I benefici dell’avena per i capelli

Anche i capelli traggono beneficio dall’utilizzo di prodotti che contengono avena, in particolare se sono sottili e fragili. L’effetto rafforzante e lenitivo che questo cereale regala alla pelle, infatti, si estende anche al cuoio capelluto e ai capelli stessi. In pratica, gli elementi che si trovano nel cereale ricoprono il fusto del capello, proteggendolo dagli agenti esterni e idratandolo. Inoltre, se il cuoio capelluto è irritato, l’avena ha un potenziale calmante molto forte.

Scopri anche l’effetto botox del Pepe di Sichuan


Trattamento luce led pelle viso

Maschera LED viso, funzionamento e benefici dell’innovativo trattamento high-tech

I trattamenti con maschere a luce LED per il viso sono l’ultima frontiera della skincare. L’azione di questa particolare fonte luminosa ha effetti benefici evidenti sulla pelle, ringiovanendo l’aspetto e consentendo di curare patologie come l’acne. La luce LED, infatti, stimola la crescita di collagene ed elastina, donando nuova vita al viso.  

Sicuramente vi sarete imbattuti anche voi in qualche foto di celebrities ed influencer in versione casalinga intente a sottoporsi ad un trattamento con la maschera LED (Light Emitting Diode). Tutte queste immagini quasi fantascientifiche testimoniano quella che è una vera e propria mania. Ma dietro a quello che potrebbe sembrare semplicemente l’ultimo trend della skincare c’è addirittura la NASA. È proprio all’ente aerospaziale americano, infatti, che dobbiamo la scoperta dell’effetto della luce LED sulla pelle.

Conosci i benefici dell’aloe vera sulla pelle?

I benefici della luce LED sulla pelle

Ormai più di quarant’anni fa, la NASA condusse alcuni esperimenti nei quali alcuni tipi di piante venivano esposte alla luce con una specifica lunghezza d’onda. Il risultato fu quello di veder crescere rapidamente germogli sani e robusti. Il pensiero degli scienziati è andato subito a come estendere la sperimentazione anche sul corpo umano.

In primo luogo, si sperimentò la luce LED per accelerare la guarigione delle ferite che faticavano a rimarginarsi. I risultati furono molto positivi, come per le piante, quindi si cercò di utilizzare questa fonte luminosa, al più presto, nella cura di alcuni melanomi. Infatti, proprio come le piante, le cellule della nostra pelle sono in grado di assorbire la luce e di convertirla in energia. Pensiamo del resto cosa succede quando ci esponiamo al sole: cambiamo colore, abbronzandoci.

(l'articolo prosegue dopo l'immagine)

Trattamento alla pelle con luce led rossa e blu

La medicina estetica non poteva restare indifferente a questi sorprendenti risultati, soprattutto dopo che la NASA divulgò i dati sulla crescita produttiva di collagene ed elastina e sull’abbattimento di alcune tipologie di batteri. Da quel momento la terapia con luce LED ha preso piede diventando uno dei trattamenti più sicuri per il ringiovanimento cutaneo e per la cura di patologie come l’acne. E se, ancora oggi, fatichiamo a credere che nascondere il viso dietro a maschere dal design futurista riesca a fermare gli effetti del tempo e dell’invecchiamento sulla pelle, dobbiamo arrenderci: è davvero così.

Proteggi la tua pelle dal sole

Maschera LED e skincare: ad ogni colore il suo obiettivo

Non tutti i trattamenti con maschere a LED, però, sono uguali. Infatti, a seconda della lunghezza d’onda della luce, si va a stimolare una determinata reazione che porta ad effetti differenti sulla pelle. Questa lunghezza d’onda corrisponde ad una colorazione diversa della fonte luminosa LED.

Luce LED Rossa

La lunghezza d’onda della luce LED rossa è compresa tra i 620 nm ai 700 nm, andando da un rosa intenso ad un rosso scuro. È la luce che aiuta a rigenerare i tessuti, quindi li aiuta a guarire più velocemente da ferite e dai danni causati da agenti esterni (compresi quelli provocati dal sole). Stimola la produzione di collagene ed elastina e per questo è indicata come trattamento antiage (o a completamento di trattamenti di questo tipo), migliorando il tono complessivo della pelle. Aumenta la capacità di trattenere l’idratazione e, in più, aiuta a rafforzare le pelli deboli ed asfittiche o soggette a problemi di rosacea e rossori dovuti ad una cattiva circolazione.

Luce LED Blu

Nel caso del LED blu, la lunghezza d’onda è compresa tra 405 nm e 420 nm. In particolare, a 415 nm è adatta alla cura dell’acne essendo in grado di annientare i batteri che la causano e che proliferano nello stato infiammatorio già generato. Antibatterica ed antinfiammatoria, cicatrizzante e ringiovanente.

Luce LED Verde

La luce verde ha una lunghezza d'onda di circa 525nm. Dall’effetto calmante e lenitivo, è molto efficace su pelli che presentano rossori come la rosacea. Aiuta inoltre a uniformare il colorito quindi è adatta a chi soffre di discromie.

Luce LED Viola

La sua lunghezza d’onda è 660 nm ed è usata per decontrarre la muscolatura.

Luce LED Gialla

La sua lunghezza d’onda è 590 nm è energizzante e aiuta l’espulsione delle tossine. Favorisce il drenaggio.

Prevenzione e medicina estetica: stare bene nella propria pelle

Come funziona il trattamento con maschera LED

Abbiamo parlato degli effetti benefici della luce led sulla pelle, abbiamo visto i diversi colori e i loro obiettivi, per concludere, non resta che capire meglio come funziona un trattamento skincare con maschere a LED. In realtà, la modalità di utilizzo di questo strumento è davvero molto semplice (l’importante è affidarsi sempre a mani esperte). Solitamente, una seduta dura circa 15 minuti, durante i quali bisogna semplicemente rilassarsi con la maschera applicata sul viso. Non ci sono controindicazioni. Anzi, tutto il corpo trae beneficio dal LED, grazie all’abbassamento dello stress e al miglioramento della qualità del sonno. Più si è regolari nei trattamenti, più evidenti e duraturi saranno gli effetti.

Infine, è bene sottolineare come la terapia con luce LED, oltre ad essere già di per sè un ottimo trattamento, è lo step finale che suggella il successo di ogni seduta di Hydrafacial.


aloe vera

Aloe vera per la pelle, tutti i benefici (tra mito e realtà)

Scopriamo insieme i molteplici benefici dell’aloe vera per la pelle. Questa pianta dalle mille proprietà, infatti, è un ingrediente fondamentale per la skin care routine. La sua azione lenitiva sulla cute permette di combattere le infiammazioni, aiutando anche a nutrire e idratare i tessuti.

L’aloe vera è forse il rimedio più trasversale che conosciamo. Una sorta di elisir di bellezza e salute, che viene spesso integrato nella dieta oppure utilizzato come principio attivo in diversi prodotti cosmetici e di benessere. Ad esempio, l’aloe è molto utile per curare vari disagi dell’apparato digerente, dalla gastrite ai problemi al fegato, dalla stipsi alla colite fino alle afte orali. Inoltre, il suo utilizzo concorre a stabilizzare i livelli di insulina e coadiuva il sistema immunitario nelle sue funzioni. I suoi usi più largamente noti, però, sono quelli a livello cosmeceutico, in particolare in prodotti per la cura della cute. Ma cos’è precisamente l’aloe vera? E quali sono i suoi benefici per la pelle? Vediamolo insieme.

aloe veraCos’è l’aloe vera, la pianta dell’immortalità utilizzata già dai Sumeri

A guardarla, l’aloe si presenta semplicemente come una pianta grassa, tipica di zone con climi caldi e secchi. Il segreto del suo successo è nascosto nelle sue foglie, verdi e carnose. È da lì, infatti, che si estrae un succo (tendenzialmente gelatinoso), ricco di vitamine e minerali, che può avere diverse applicazioni. Non a caso, in commercio, l’aloe è disponibile sia come bevanda che come gel da applicare localmente. Senza contare i numerosi prodotti in cui è inserita come principio attivo (creme, maschere, sieri, eccetera).

Le proprietà benefiche dell’aloe sono conosciute da secoli, tanto da farle guadagnare numerosi soprannomi altisonanti: il bastone del cielo, il dono di Venere, la pianta dell’immortalità, il guaritore silenzioso, il medico in vaso. Addirittura, una leggenda degli indiani d’America vuole che la fonte dell’eterna giovinezza fosse collocata nei pressi di tre giganti piante di Aloe, nel cui succo ci si immergeva per restare per sempre giovani e in salute.

Tutta la storia delle antiche civiltà è ricca di riferimenti all’aloe vera. Già nel 1750 a.C. i Sumeri ce ne hanno dato notizia riportandone su tavolette d’argilla i molteplici usi terapeutici. Gli antichi egizi, nel 1550 a.C., ne hanno parlato nel Libro di Medicina, portando l’attenzione sulle sue proprietà lenitive in caso di infezioni o lesioni della pelle, oltre che a enumerare l’aloe vera tra gli ingredienti di vari medicamenti. Anche la medicina Ayurvedica, la cui notorietà risale al IV sec. a.C., cita l’aloe, chiamata Mussabar, per l’eliminazione di parassiti, per curare problemi gastrointestinali, come tonico e nella preparazione di unguenti per problemi dermatologici. In arabo, il suo nome si pronuncia in modo che il significato sia sostanza brillante. Infine, ne troviamo menzione anche nel Vangelo scritto da Giovanni, tra gli unguenti usati per profumare il corpo di Gesù dopo la sua morte.

Leggi anche: Peeling al viso

Aloe e cura della pelle, l’ingrediente magico per una skincare routine efficace

Dopo questa breve panoramica storica, però, è il momento di soffermarsi meglio sui benefici dell’aloe per la pelle, che sono davvero molti. Non a caso, le migliori marche di cosmetici fanno ampio uso dell’aloe nelle loro preparazioni. In una skincare routine efficace, quindi, questo rimedio “miracoloso” non deve mancare.

Idratazione e nutrimento per pelli secche (e non solo)

Il primo effetto benefico da evidenziare è l’azione nutriente e idratante. Questo rende l’aloe ideale per le pelli secche ma, in generale, utile per qualsiasi tipologia di cute. La sua efficacia è notevole sia sul viso che sulle mani e su tutto il corpo. L’alto livello di idratazione che garantisce si abbina a una benefica sensazione di freschezza oltre che a una maggiore elasticità della pelle.

Azione antinfiammatoria contro irritazione e rossori

Un altro ruolo fondamentale l’aloe vera lo svolge nel trattamento delle infiammazioni cutanee. Grazie alle sue proprietà antibatteriche e antisettiche, infatti, ha una potente efficacia lenitiva, che rafforza anche il sistema immunitario. Questo rende la pelle più resistente agli attacchi di agenti patogeni esterni oltre che capace di reagire meglio e più in fretta allo stress cutaneo e alle irritazioni.

Trattamento di brufoli e punti neri

Le proprietà antinfiammatorie dell’aloe, unite alla sua capacità di stimolare la rigenerazione cellulare, la rendono molto utile anche nel trattamento dell’acne, per il contrasto a brufoli e punti neri. Tra l’altro, in caso di pelle grassa, riesce anche a ridurre la produzione di sebo.

Trattamento anti-age

Infine, l’aloe svolge una fondamentale funzione anti-age, da ricollegare sempre alle sue proprietà di stimolo della rigenerazione cutanea e di miglioramento dell’elasticità. L’uso costante di prodotti cosmetici che contengono aloe vera, quindi, riduce le rughe e gli altri segni dell’invecchiamento. Non è un caso che, come abbiamo visto, nell’antichità fosse considerata un elisir di eterna giovinezza.

L’aloe vera nei prodotti della linea ZO Skin Health

Viste le straordinarie potenzialità per la cura della pelle, anche il Dottor Zein Obagi ha inserito l’aloe tra i componenti di alcuni prodotti della sua linea ZO Skin Health, soprattutto con finalità lenitive. In EXFOLIATION ACCELERATOR, la sua presenza svolge un’azione antinfiammatoria e aiuta a lenire la pelle, a favorirne la guarigione. In ALOE HYDRA MASSAGE GEL & MASQUE rende il prodotto ideale per tutti i tipi di pelle in particolar modo migliora il comfort delle pelli sensibili e aiuta a placarne la reattività riducendo rossori e irritazioni, fornendo e trattenendo idratazione e nutrimento e può essere usata come gel per un massaggio post trattamento. Finendo con la BRIGHTENING MASQUE, maschera illuminante adatta ad ogni tipo di pelle ripristina l’idratazione e riduce le infiammazioni calmando la pelle.

Scopri tutti i prodotti della linea Zo Skin Health


Video Intervista al Prof. Giuseppe Maria Izzo | Parliamo della sinergia dei trattamenti corpo con EnerJet e EndyMed

Video Intervista al Prof. Giuseppe Maria Izzo
Parliamo della sinergia dei trattamenti corpo con EnerJet e EndyMed

VideoIntervista Prof. Izzo
Video Intervista al Prof. Giuseppe Maria Izzo
Parliamo della sinergia dei trattamenti corpo con EnerJet e EndyMed
Pubblicato da Enermedica su Giovedì 22 aprile 2021


Video Intervista al Prof. Francesco Paolo Alberico | Parliamo di lassità, rugosità e cicatrici con la radiofrequenza Endymed

Insieme al Prof. Alberico scopriamo come trattare lassità, rugosità e cicatrici con la radiofrequenza Endymed

Video Intervista Prof. Francesco Paolo Alberico
Video Intervista al Prof. Francesco Paolo Alberico
Parliamo di lassità, rugosità e cicatrici con la radiofrequenza EndyMed
Pubblicato da Enermedica su Giovedì 8 aprile 2021


Video Intervista al Prof. Giuseppe Maria Izzo | Parliamo delle potenzialità uniche della radiofrequenza Endymed

Video Intervista al Prof. Giuseppe Maria Izzo
Video Intervista al Prof. Giuseppe Maria Izzo
Parliamo delle potenzialità uniche della radiofrequenza Endymed
Pubblicato da Enermedica su Martedì 30 marzo 2021


Microneedling, come avere un viso giovane e fresco senza filler e botox

Il microneedling è un trattamento molto versatile per la salute della pelle (soprattutto del viso). Viene utilizzato da tempo sia in ambito medico che estetico. Una pratica di skincare che ha conquistato vip e celebrities per la sua efficacia e per la sua rapidità. Non tutti, però, sanno davvero cos’è il microneedling. In questo articolo, vedremo come funziona e quali sono benefici e controindicazioni di questo trattamento.

Microneedling. Un termine che immediatamente suscita timore, se non altro per la presenza della parola “needle” (ago in inglese) al suo interno. Diciamo con sincerità: a nessuno piace essere punzecchiato, neanche ai più grandi e ai più coraggiosi. Così, dopo mille ricerche su Google, mille domande ad amiche ed amici che già si sono sottoposti a questo tipo di trattamento, ci rassicuriamo sulla sua innocuità e ci decidiamo a contattare un medico. Superata la paura degli aghi, il microneedling è in realtà uno dei trattamenti più praticati negli studi di medicina estetica.

Cos’è il microneedling e a cosa serve

Cominciamo andando a vedere nel dettaglio di cosa si tratta. Il microneedling è un trattamento di ringiovanimento della pelle non invasivo. Negli ultimi anni è diventato davvero molto richiesto data la sua efficacia. Consiste in micro-perforazioni della cute effettuate con un macchinario fornito di testine monouso con aghi sottilissimi che creano tantissimi microtraumi. La pelle reagisce attuando una auto-riparazione dell’organismo, producendo collagene e accelerando il turnover cellulare. Quindi, il risultato che si ottiene con il trattamento di microneedling è un visibile ringiovanimento dell’aspetto. Con una sola seduta si avrà la produzione di nuovo collagene e nuova elastina e il rilascio di fattori di crescita, ottenendo come effetto un viso rassodato e senza segni lasciati dal tempo o da infiammazioni.

Un trattamento ideale per cicatrici da acne, rughe e alopecia

Le possibili applicazioni del microneedling per il viso sono molteplici: dalla cura delle cicatrici da acne (tutti i tipi di acne), alla minimizzazione delle rughette, alla riduzione dei pori dilatati, alla correzione della pigmentazione cutanea. Recenti sono anche gli utilizzi del microneedling per i capelli. Si è rivelato utile, infatti, per trattare alopecia androgenetica e alopecia areata e per promuovere una sana crescita dei capelli.

Scopri come avere capelli forti

Controindicazioni

Il microneedling è controindicato a chi soffre di patologie che rallentano la coagulazione del sangue, a chi è in cura con fluidificanti del sangue e a chi è a rischio di infezioni frequenti.

Come funziona il trattamento dì microneedling

Prima di tutto, è bene sottolineare che durante il trattamento di microneedling non si avverte dolore. Gli aghi si muovono molto velocemente e ad una profondità che non produce alcun senso di perforazione.
Finita la seduta, il viso appare arrossato e sensibile al tatto come quando si prende una scottatura con il sole dell’estate. Il giorno seguente, o in alcuni casi anche nelle 48 ore successive il trattamento, è quindi consigliato non esporsi al sole e possibilmente anche truccarsi per non interferire nel processo di autoguarigione della pelle. Dopo circa due giorni la pelle sarà completamente nuova, con un colorito più uniforme, più compatta e radiosa, come se avessimo usato un filtro di Instagram.

Quante sedute sono consigliate?

Il trattamento solitamente non si esaurisce in un’unica seduta, sebbene già dopo solo una volta la pelle appare visibilmente migliorata. L’ideale sarebbe sottoporsi a sedute costanti nel tempo, ma distanziate di almeno 4 - 6 settimane una dall’altra, a seconda dei casi. Ma anche solo un trattamento a stagione regala nuova freschezza al viso.

Leggi anche: tutto quello che c’è da sapere sul peeling del viso

SkinPen per Microneedling, la novità firmata Enermedica

New entry tra i prodotti proposti da Enermedica, SkinPen è il primo dispositivo di microneedling autorizzato dalla Food and Drug Administration degli Stati Uniti. Ideato dall’azienda statunitense Crown Aesthetics, è uno strumento molto sicuro, dotato di testine monouso, equipaggiate con 14 aghi in acciaio inossidabile. Perfetto per il ringiovanimento del viso, questo innovativo strumento di Enermedica può essere utilizzato anche per tutto il corpo. Per vedere i primi risultati, sono sufficienti 30 minuti di trattamento.

I risultati del microneedling con SkinPen: prima e dopo

Vuoi provare il trattamento di microneedling con SkinPen? Ecco tutti i centri medici dove farlo


Video Intervista Dr. Giuseppe Lomeo | Parliamo del perchè la preparazione della pelle è importante

Video Intervista Dott. Giuseppe Lomeo
Video Intervista Dr. Giuseppe Lomeo - chirurgia plastica
Parliamo del perchè la preparazione della pelle è importante
Pubblicato da Enermedica su Giovedì 18 marzo 2021


Video Intervista alla Dott.ssa Annalisa Dessì | Parliamo di acne, rosacea e peeling

Video Intervista alla Dott.ssa Annalisa Dessì
Video Intervista alla Dott.ssa Annalisa Dessì - Medicina Estetica
Parliamo di acne, rosacea e peeling
Pubblicato da Enermedica su Mercoledì 17 marzo 2021


Video Intervista al Dott. Carlo Borriello | Parliamo della linea ZO Skin Health, dalla base ai prodotti più specifici e come la pelle reagisce

Video Intervista al Dott. Carlo Borriello
Video Intervista al @dott. carlo borriello @medicalbeautyspot
Parliamo della linea @zoskinhealth, dalla base ai prodotti più specifici e come la pelle reagisce.
Pubblicato da Enermedica su Lunedì 8 marzo 2021