Le culotte de cheval sono l’incubo di molte donne. Inestetici cuscinetti di grasso che si formano tra glutei e cosce e sono particolarmente ostinati e difficili da eliminare. Da cosa sono causati? Quali sono i rimedi a disposizione?

Cosa sono le culotte de Cheval

Un po’ di pancetta, qualche segno della cellulite, banana rolls che fanno capolino. Mantenere il proprio fisico modellato e tonico non è facile. Serve trovare il giusto equilibrio tra alimentazione sana, esercizio fisico costante e trattamenti di bellezza mirati. Inoltre, ogni inestetismo va combattuto con le giuste armi. In questo articolo ne andiamo ad approfondire uno in particolare: le culotte de cheval.

Per prima cosa, capiamo bene di cosa stiamo parlando. Le culotte de cheval sono dei depositi adiposi localizzati in una zona ben precisa: tra coscia e gluteo. La comparsa di questi cuscinetti di grasso è spesso accompagnata da cellulite e pelle a buccia d’arancia, anche se si tratta di un inestetismo diverso.  Dal punto di vista estetico, il risultato che si ha è quello di un apparente ingrossamento dei glutei, con la silhouette che assume una forma “a pera”.

Leggi anche l’approfondimento sulla cellulite

Le cause delle culotte de Cheval

Ma da cosa sono causate le culotte de Cheval? Per scoprire le origini di questi fastidiosi cuscinetti ci sono diversi fattori da prendere in considerazione. Partiamo da sovrappeso. Avere addosso qualche chilo di troppo può effettivamente favorire la creazione di depositi adiposi, ma il collegamento non è scontato come si potrebbe pensare. Soprattutto, non bisogna credere di essere esenti dalle culotte solo perché si è magri. Questo tipo di inestetismo, infatti, può anche comparire nelle donne che sono nel loro peso forma. Un ulteriore prova che le ragioni dell’insorgenza vanno cercate altrove e soprattutto in quattro condizioni:

  • Predisposizione genetica. Ci sono fattori ereditari che favoriscono l’accumulo di grasso in zone determinate del corpo
  • Squilibri ormonali. Gli estrogeni, ovvero gli ormoni femminili, sono responsabili di numerosi processi fisiologici che avvengono nel nostro corpo, tra cui anche quelli che portano alla generazione dei cuscinetti adiposi localizzati (questo spiega anche perché le culotte de cheval siano un inestetismo quasi esclusivamente femminile)
  • Ritenzione idrica. La tendenza a trattenere troppi liquidi nell’organismo, che a sua volta può essere causata da numerose variabili, è alla radice di fenomeni come la cellulite e le culotte.
  • Alterazioni della circolazione sanguigna. Anche una cattiva circolazione può favorire concentrazioni di grasso in punti critici.
  • Postura e poca massa muscolare. Due fattori che sono spesso connessi e che spiegano come le culotte de cheval compaiano anche su corpi magri (ma evidentemente non tonici).

Come avere la pancia piatta

I rimedi contro le culotte de Cheval

Una volta comprese le possibili cause delle culotte de cheval è più semplice ipotizzare come eliminarle. I rimedi che possono essere messi in campo sono essenzialmente tre: dieta, esercizio fisico e trattamenti mirati di medicina estetica.

La giusta alimentazione

La bellezza, si sa, inizia a tavola. Mangiare bene è il primo modo per avere un corpo piacevole e sano. E questo, se possibile, vale ancora di più con le culotte de cheval. Gli accorgimenti da seguire, in realtà, non sono molti e non impongono sacrifici drastici. Se si ha qualche chilo in più, certamente bisogna adottare una dieta ipocalorica, con effetto dimagrante. Ancora più importante, però, è che l’alimentazione sia povera di sale e zuccheri raffinati e ricca di alimenti proteici, così come di frutta e verdura. Inoltre, sarebbe bene tenere a distanza fritti, insaccati e alcol.

Un allenamento mirato

L’allenamento ideale per contrastare le culotte de cheval è quello che unisce attività aerobica ed esercizi con i pesi. Per eliminare i cuscinetti adiposi, infatti, è fondamentale attivare un processo di crescita muscolare, che si traduce in un miglioramento del metabolismo e in una maggiore capacità di bruciare i grassi.

I trattamenti estetici: la radiofrequenza Endymed

Ad alimentazione e allenamento, poi, è molto utile abbinare dei trattamenti estetici specifici, come la radiofrequenza Endymed, con manipolo contour o shaper. L’effetto di questo macchinario è quello di aumentare l’afflusso di sangue nella zona trattata, attivando il sistema linfatico. In questo modo, vengono favoriti rassodamento e definizione.

Modella i fianchi con Endymed Contour